IL PIRATA

29 Giu

Vincenzo Bellini
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Nuova Produzione del Teatro alla Scala in coproduzione con il Teatro Real di Madrid e la San Francisco Opera

“Il Pirata” al teatro della scala

 

 

 

 

 

 

Durata spettacolo: 02 ore e 45 minuti incluso intervallo

La Prima del 29 giugno sarà trasmessa in diretta su RAI-Radio 3, in Bulgaria e in Serbia; in differita in Paesi Bassi, Portogallo, Lettonia, Romania, Slovenia, Svezia, Germania, Spagna.

Direttore Riccardo Frizza
Regia Emilio Sagi
Scene Daniel Bianco
Costumi Pepa Ojanguren
Luci Albert Faura
CAST
Imogene
Sonya Yoncheva (29 giu.; 3, 6, 9, 12, 17 lug.)

Roberta Mantegna (14, 19 lug.)

Gualtiero Piero Pretti
Ernesto Nicola Alaimo
Itulpo Francesco Pittari
Goffredo Riccardo Fassi
Adele Marina de Liso

FIDELIO di Ludwig van Beethoven

18 Giu

Dal 18 Giugno al 7 Luglio 2018
Ludwig van Beethoven
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Produzione Teatro alla Scala

 

 

 

Durata spettacolo: 02 ore e 50 minuti incluso intervallo

Direttore Myung-Whun Chung
Regia Deborah Warner
Scene e costumi Chloé Obolensky
Luci Jean Kalman
CAST
Florestan

Stuart Skelton

Leonore
Ricarda Merbeth (18, 21, 25 giu. e 7 lug.)  Simone Schneider

Marzelline Eva Liebau
Rocco Stephen Milling
Don Pizarro Luca Pisaroni
Don Fernando Martin Gantner
Jaquino  Martin Piskorski

Erster Gefangener Massimiliano Di Fino (18, 25 giugno), Giuseppe Bellanca (21 giugno)
Zweiter Gefangener Marco Granata (18, 25 giugno), Massimo Pagano (21 giugno)

La prima è dedicata a Vittore Veneziani e Erich Kleiber nell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali.

L’OPERA IN POCHE RIGHE

L’inno beethoveniano all’amore e alla libertà che segnò l’ultimo 7 dicembre di Daniel Barenboim come Direttore musicale torna nello stesso allestimento maestoso ed essenziale a un tempo firmato da Deborah Warner per la regia e Chloé Obolensky per scene e costumi. Dirige Myung-Whun Chung, che affronta per la prima volta il capolavoro beethoveniano in versione scenica dopo aver recentemente confermato le sue credenziali beethoveniane con smaglianti letture sinfoniche alla Scala, e che per tutta la vita ha fatto della connessione tra la musica e i valori dell’umanesimo una cifra personale. Leonore è Simone Schneider, che dopo i primi passi come soprano lirico si sta affermando nei principali ruoli straussiani, e Florestan Stuart Skelton, tenore australiano che ha recentemente interpretato Tristan con Sir Simon Rattle e i Berliner Philharmoniker. La parte del malvagio Don Pizarro è affidata a Luca Pisaroni, applaudito dal pubblico scaligero come Leporello nel 2017.

FIERRABRAS

5 Giu

Dal 5 al 30 Giugno 2018
Franz Schubert
Prima rappresentazione al Teatro alla Scala

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Produzione Salzburger Festspiele

Durata spettacolo: 3 ore e 34 minuti inclusi intervalli

PRIMO ATTO: 73 minuti / Intervallo: 25 minuti / SECONDO ATTO: 53 minuti / Intervallo: 25 minuti / TERZO ATTO: 38 minuti

Direttore Daniel Harding
Regia Peter Stein
Scene Ferdinand Wögerbauer
Costumista Anna Maria Heinreich
Luci Joachim Barth

 

 

 

 

CAST
Emma  Anett Fritsch

Florinda  Dorothea Röschmann
Maragond   Marie-Claude Chappuis
Fierrabras   Bernard Richter
König Karl    Tomasz Konieczny (5, 9, 12, 15 giugno)  Sebastian Pilgrim (19, 27, 30 giugno)
Roland   Markus Werba
Egihard    Peter Sonn
Boland   Lauri Vasar

Ogier   Martin Piskorski
Brutamento   Gustavo Castillo*
*Allievi dell’Accademia Teatro alla Scala

Sarà possibile prepararsi all’ascolto dell’opera, un’ora prima dell’inizio di ciascuna recita, con una conferenza introduttiva, tenuta dal Prof. Franco Pulcini, aperta a tutti gli spettatori muniti di biglietto.

L’OPERA IN POCHE RIGHE

A lungo negletta, la produzione operistica di Franz Schubert ha trovato negli scorsi anni alcuni ferventi sostenitori italiani: gli studiosi Fedele d’Amico e Sergio Sablich e soprattutto Claudio Abbado, che dell’opera diede una memorabile interpretazione alle Wiener Festwochen, poi consegnata anche al disco. Opera “eroico-romantica” che affonda le sue radici nel poema in lingua d’oc La chanson de Fierrabras e nella leggenda germanica Eginhard und Emma, Fierrabras è ambientata al tempo della spedizione di Carlo Magno in Spagna per riconquistare le reliquie sottratte dai Mori. Daniel Harding, oggi Direttore Musicale dell’Orchestre de Paris, per il suo ritorno con un’opera alla Scala dirige questo titolo di struggente bellezza guidando un cast d’eccellenza in cui spiccano Dorothea Röschmann, Anett Fritsch, Markus Werba e Bernard Richter, già applauditissimo Don Ottavio nel Don Giovanni scaligero del 2017. Le atmosfere fiabesche e romantiche della vicenda sono affidate alla regia di Peter Stein.

Harding alla Scala e Chailly a Pavia

24 Mag

Duomo di Pavia, 22 maggio 2018 –

Requiem di Verdi diretto da Chailly

Orchestra e coro del Teatro alla Scala

Tamara Wilson soprano, Ekaterina Gubanova mezzosoprano, René Barbera tenore, Ferruccio Furlanetto basso

 

 

 

 

_______________________________________________________________________________________________________________

 

Milano, 21 maggio 2018

Teatro alla Scala

Direttore Daniel Harding
Pianoforte Daniil Trifonov

 

 

 

Sergej Prokof’ev
Concerto n.3 in do maggiore op.26 per pianoforte e orchestra
durata 26′
Beethoven Ludwig van
Sinfonia n. 3 in mi bem. magg. op. 55 Eroica durata 48′

AIDA di Giuseppe Verdi

8 Mag

Dal 8 Maggio al 3 Giugno 2018
Giuseppe Verdi
In occasione dei 95 anni di Franco Zeffirelli

 

 

 

 

 

 

Coro, Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala
Con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala
Produzione Teatro alla Scala

Durata spettacolo: 3 ore e 50 minuti inclusi intervalli

Direttore Daniel Oren
Regia Franco Zeffirelli
Regia ripresa da Marco Gandini
Scene e costumi Lila De Nobili
Luci Marco Filibeck
Coreografia Vladimir Vasiliev
Ripresa da Lara Montanaro
CAST
Aida

Krassimira Stoyanova

Radames
Fabio Sartori

Amneris Violeta Urmana
Amonasro George Gagnidze
Ramfis Vitalij Kowaljow
Il re Carlo Colombara
Messaggero Riccardo Della Sciucca*
Sacerdotessa
Francesca Manzo*

Enkeleda Kamani*

*Allievi dell’Accademia Teatro alla Scala

CORPO DI BALLO – CAST PER DATA
Martedì 8 maggio
Akhmet Marta Romagna
Coppia selvaggi Maria Celeste Losa, Mick Zeni
Sabato 12 maggio
Akhmet Beatrice Carbone
Coppia selvaggi Marta Romagna, Marco Agostino
Martedì 15 maggio
Akhmet Marta Romagna
Coppia selvaggi Maria Celeste Losa, Mick Zeni
Venerdì 18 maggio
Akhmet Deborah Gismondi
Coppia selvaggi Francesca Podini, Gabriele Corrado
Mercoledì 23 maggio
Akhmet Beatrice Carbone
Coppia selvaggi Marta Romagna, Marco Agostino
Giovedì 31 maggio
Akhmet Marta Romagna
Coppia selvaggi Maria Celeste Losa, Mick Zeni
Domenica 3 giugno
Akhmet Deborah Gismondi
Coppia selvaggi Francesca Podini, Gabriele Corrado

Filarmonica della Scala

16 Apr
16 aprile 2018
Milano, Teatro alla Scala
Direttore Teodor Currentzis
Musica Aeterna
Fortepiano Alexander Melnikov

Wolfang Amadeus Mozart

Le nozze di Figaro, ouverture  durata 4′

Ludwig van Beethoven

Concerto per pianoforte n.3 in do min.op.37
Sinfonia n.7  in la magg. op.92

 

Orchestra ospite della Stagione è Musica Aeterna, che debutta al Teatro alla Scala lunedì 16 aprile 2018 guidata dal suo Direttore Principale e fondatore Teodor Currentzis. Insieme alla sua orchestra, fondata nel 2004, Currentzis ha recentemente registrato le tre opere di Mozart su libretti di Da Ponte, restituendo un’interpretazione unica per le scelte stilistiche, orientate alla riscoperta dell’autentico linguaggio mozartiano, e per la dedizione degli artisti, che hanno vissuto isolati per quattro anni nella città russa di Perm in una comunità d’artista creata per il progetto. Il pianista russo Alexander Melnikov, altrettanto interessato a uno studio dell’esecuzione in prospettiva storica, debutta con il Terzo di Beethoven eseguito al fortepiano. Completano il programma l’Ouverture da Le nozze di Figaro e la Settima sinfonia di Beethoven.

Francesca da Rimini

15 Apr

 

Dal 15 Aprile al 13 Maggio 2018
Riccardo Zandonai
Coro e Orchestra del Teatro alla Scala
Nuova produzione Teatro alla Scala

Durata spettacolo: 2 ore e 43 minuti incluso intervallo

La Prima del 15 aprile verrà trasmessa in diretta radiofonica su RAI-Radio 3.

 

 

 

Direttore Fabio Luisi
Regia David Pountney
Scene Leslie Travers
Costumi Marie-Jeanne Lecca
Lighting Designer Fabrice Kebour​
Movimenti coreografici Denni Sayers
CAST
Francesca

Maria José Siri

Samaritana Alisa Kolosova
Ostasio Costantino Finucci
Paolo il bello Marcelo Puente (15, 18, 21, 26, 29 aprile e 6, 10, 13 maggio)
Giovanni lo sciancato Gabriele Viviani
Malatestino dall’Occhio Luciano Ganci
Biancofiore Sara Rossini*
Garsenda Valentina Boi
Altichiara Diana Haller
Adonella Alessia Nadin
Smaragdi (la schiava) Idunnu Münch
Ser Toldo Matteo Desole
Il Giullare Elia Fabbian
Il Balestriere/Un Prigioniero (in interno) Hun Kim*
Il Torrigiano Lasha Sesitashvili*
*Allievo dell’Accademia Teatro alla Scala

L’OPERA IN POCHE RIGHE

Assente dal palcoscenico scaligero dal 1959, quando Gianandrea Gavazzeni diresse Magda Olivero e Mario del Monaco, la trascinante vicenda di passione e gelosia scritta da D’Annunzio pensando a Dante e messa in musica da Zandonai è consegnata a una nuova produzione firmata da David Pountney, nome di punta della scena registica britannica che alla Scala è stato presente solo con La piccola volpe astuta nel 2003 e che con Paolo e Francesca ha familiarità per aver già messo in scena l’omonima opera di Rachmaninov. Sul podio Fabio Luisi, convinto sostenitore di questa musica di cui sa rendere insieme le accensioni veriste e le raffinatezze novecentesche. Protagonisti Maria José Siri, applaudita all’inaugurazione 2016 con Madama Butterfly e ormai riconosciuta come interprete di riferimento di questo repertorio, Marcelo Puente e Gabriele Viviani.