Quartett

6 Ott

Dal 5 al 22 Ottobre 2019
Luca Francesconi
Durata spettacolo: 1 ora e 20 minuti

Orchestra del Teatro alla Scala

Produzione Teatro alla Scala

 

 

 

 

 

Direttore Maxime Pascal
Regia Alex Ollé – La Fura dels Baus
Regia ripresa da Patrizia Frini
Scene Alfons Flores
Costumi Lluc Castells
Luci Marco Filibeck
Video Franc Aleu
IRCAM Compter Music Production Serge Lemouton
IRCAM Tecnico del suono Luca Bagnoli
CAST
Marquise de Merteuil

Allison Cook

Vicomte de Valmont
Robin Adams

Le musiche di Luca Francesconi tornano protagoniste in due concerti al Teatro alla Scala in occasione del 28° Festival Milano Musica, a lui dedicato, domenica 27 ottobre e lunedì 11 novembre.

Sarà possibile prepararsi all’ascolto dell’opera, 45 minuti prima dell’inizio di ciascuna recita, con una conferenza introduttiva, tenuta dal Prof. Franco Pulcini, aperta a tutti gli spettatori muniti di biglietto.

L’OPERA IN POCHE RIGHE

Dopo due prime assolute di straordinario rilievo internazionale come Ti vedo, ti sento, ti perdo di Salvatore Sciarrino nel 2017 e Fin de partie di György Kurtág nel 2018, il Teatro alla Scala prosegue il suo percorso nella musica del nostro tempo riproponendo Quartett di Luca Francesconi, commissionato dal Teatro nel 2011. Se infatti è fondamentale commissionare e proporre nuovi titoli, è altrettanto importante valorizzare con orgoglio le opere che hanno avuto successo e circolazione: le oltre 40 riprese di Quartett sono un importante segnale di fiducia nel futuro del teatro musicale. L’opera, su libretto dello stesso Francesconi da Heiner Müller, a sua volta ispirato da Les liaisons dangereuses di Laclos, torna nel suggestivo allestimento creato per la Scala da Alex Ollé de La Fura dels Baus, mentre sul podio torna il giovane Maxime Pascal, già applaudito in Ti vedo, ti sento, ti perdo e fondatore a Parigi dell’ensemble Le Balcon.

Riccardo Chailly – Stagione Sinfonica

26 Set

Dal 26 al 29 Settembre 2019
Filarmonica della Scala
Direttore Riccardo Chailly

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 4 in Si bem. magg. op. 60
Gustav Mahler  Sinfonia n. 4 in Sol magg.  “La vita celeste”   Christiane Karg, soprano

Concerto Mehta/Argerich – Rigoletto – Elisir d’amore

5 Set

3 Settembre 2019
Concerto di inaugurazione del Festival MITO SettembreMusica Tredicesima edizione
Direttore Zubin Mehta
Pianoforte Martha Argerich

 

 

 

 

PROGRAMMA
Ludwig van Beethoven
Concerto n. 2 in Si bem. magg. op. 19 per pianoforte e orchestra

Hector Berlioz
Symphonie fantastique (épisode de la vie d’un artiste) op. 14

____________________________________________________________________________________________________

RIGOLETTO – dal 2 al 20 Settembre 2019
Giuseppe Verdi
Durata spettacolo: 2 ore e 55 minuti inclusi intervalli

 

 

 

 

Progetto Accademia

Solisti dell’Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala

Coro e Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala

Produzione Teatro alla Scala

con la partecipazione degli Allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

Direttore Daniel Oren
Regia Gilbert Deflo
Scene Ezio Frigerio
Costumi Franca Squarciapino
Coreografie Gildo Cassani
Riprese da Loreta Alexandrescu
Luci Marco Filibeck
CAST
Rigoletto

Leo Nucci

Duca di Mantova
Chuan Wang (2, 5, 9, 13, 16 e 20 sett.)

Rodrigo Porras Garulo (7,11 e 18 sett.)

Gilda
Enkeleda Kamani (2, 5, 9, 13, 16, 20 sett.)

Francesca Manzo (7, 11 e 18 sett.)

Sparafucile
Toni Nežić (2, 5, 7, 9, 13, 16 e 20 sett.)

Eugenio Di Lieto (11 e 18 sett.)

Maddalena
Caterina Piva (2, 5, 9, 13, 16 e 20 sett.)

Daria Cherniy (7, 11 e 18 sett.)

Giovanna Valeria Girardello
Monterone
Giorgi Lomiseli (2, 5, 9, 13, 16 e 20 sett.)

Maharram Huseynov (7, 11 e 18 sett.)

Marullo Ramiro Maturana (2, 5, 7, 11, 13, 16, 18 e 20 sett.)
Hwan An (9 sett.)
Matteo Borsa Kim Hun
Ceprano Lasha Sesitashvili
Contessa Marika Spadafino
Paggio Francesca Vitale
Usciere di corte Hwan An
Si informa che la data di ScalAperta di Rigoletto, prevista per il 22 settembre, è stata anticipata al giorno 9 settembre. Le vendite dei biglietti ScalAperta saranno quindi anticipate a giovedì 25 luglio.

_______________________________________________________________________________________________________

ELISIR d’AMORE dal 10 Settembre al 10 Ottobre 2019
Gaetano Donizetti
Durata spettacolo: 2 ore e 40 minuti incluso intervallo

 

 

 

 

 

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Produzione Teatro alla Scala

Direttore Michele Gamba
Regia Grischa Asagaroff
Scene e costumi Tullio Pericoli
Luci Hans-Rudolf Kunz
CAST
Adina

Rosa Feola

Nemorino
René Barbera (10, 12, 14, 21, 25, 27 set.)

Vittorio Grigolo (1, 4, 7, 10 ott.)

Dulcamara Ambrogio Maestri
Belcore Massimo Cavalletti
Giannetta Francesca Pia Vitale
Attore Stefano Guizzi

Buon compleanno Claudio Abbado

26 Giu

26 giugno 1933 – 20 gennaio 2014

La crisi della Scala sulla nomina del nuovo sovrintendente

24 Giu

Da qualche tempo ormai è scoppiata la crisi all’interno del cda della Scala per la nomina del successore di Pereira alla Sovrintendenza. L’ipotesi forse più ragionevole, suggerita dal Maestro Chailly, di prolungare il mandato a Pereira di due anni pare non venga accolta.

 

 

 

 

 

 

Intanto Cecilia Bartoli ha fatto sapere di cancellare la sua presenza al progetto Haendel…

I Masnadieri

18 Giu

Dal 18 Giugno al 7 Luglio 2019
Giuseppe Verdi
Durata spettacolo: 2 ore e 45 minuti incluso intervallo

 

 

 

 

 

 

 

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Nuova produzione Teatro alla Scala

La Prima rappresentazione del 18 giugno verrà trasmessa in diretta radiofonica su RAI-Radio3 in Italia e in Romania. Sarà inoltre trasmessa in differita radiofonica dal circuito Euroradio in Danimarca (13/07/2019), Portogallo (27/07/2019), Corea, Svezia e Polonia.

PRIMO ATTO 45 minuti / Pausa 3 minuti / SECONDO ATTO 32 minuti / Intervallo 30 minuti / TERZO ATTO 26 minuti / Pausa 3 minuti / QUARTO ATTO 26 minuti

Direttore Michele Mariotti
Regia David McVicar
Scene Charles Edwards
Costumi Brigitte Reiffenstuel
Movimenti coreografici Jo Meredith
Luci Adam Silverman
CAST
Massimiliano

Michele Pertusi

Carlo
Fabio Sartori

Francesco Massimo Cavalletti
Amalia Lisette Oropesa
Moser Alessandro Spina
Arminio Francesco Pittari
Rolla Matteo Desole

DIE TOTE STADT

29 Mag

Dal 28 Maggio al 17 Giugno 2019
Erich Wolfgang Korngold
Durata spettacolo: 3 ore e 07 minuti inclusi intervalli

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala

Nuova Produzione Teatro alla Scala

Prima esecuzione al Teatro alla Scala

 

 

 

 

 

 

PRIMO ATTO 43 minuti / Intervallo 25 minuti / SECONDO ATTO 47 minuti / Intervallo 25 minuti / TERZO ATTO 47 minuti

Direttore Alan Gilbert
Regia Graham Vick
Scene e costumi Stuart Nunn
Luci Giuseppe Di Iorio
Coreografia Ron Howell
CAST
Paul

Klaus Florian Vogt

Marietta
Asmik Grigorian

Frank/Fritz Markus Werba
Brigitta Cristina Damian
Juliette Marika Spadafino*
Lucienne Daria Cherniy*
Victorin Sergei Ababkin*
Graf Albert/Gastone Sascha Emanuel Kramer
*Allievo dell’Accademia Teatro alla Scala

Sarà possibile prepararsi all’ascolto dell’opera, 45 minuti prima dell’inizio di ciascuna recita, con una conferenza introduttiva, tenuta dal Prof. Franco Pulcini, aperta a tutti gli spettatori muniti di biglietto.

L’OPERA IN POCHE RIGHE

Definito ancora in giovane età “un genio” da Mahler, Erich Korngold era figlio dell’influente e assai conservatore critico musicale della Neue Freie Presse di Vienna. Allievo di Zemlinsky, le sue prime opere vengono dirette e promosse da Bruno Walter. L’avvento del Nazismo e le persecuzioni contro gli ebrei lo costringono a lasciare l’Europa per Hollywood, dove grazie al sodalizio con Max Reinhardt intraprende una seconda carriera da compositore di colonne sonore: al Sogno di una notte di mezza estate di Reinhardt seguono pellicole di grande successo con Errol Flynn, che gli valgono due Oscar. Die Tote Stadt, basato sul romanzo Bruges la Morte di Georges Rodenbach, è il capolavoro di un compositore ventitreenne ma già all’apice della carriera, tanto da guadagnarsi una doppia “prima” ad Amburgo – dove dirigeva Otto Klemperer – e Colonia e imporsi come uno dei maggiori successi degli anni ‘20. Mai eseguita alla Scala, è affidata per la parte musicale a Alan Gilbert, mentre il nuovo allestimento segna il ritorno di Graham Vick. In palcoscenico un cast prestigioso che schiera Klaus Florian Vogt, che manca dal Piermarini dal Fidelio inaugurale del 2014, e Asmik Grigorian, tra i cui recenti successi va ricordata almeno la parte di Marie in Wozzeck a Salisburgo nell’estate 2017.