Filarmonica della Scala

30 Set
27  settembre  2915
Milano, Teatro alla Scala
Direttore Daniel Harding
Charles Ives

The Unanswered Question
Gustav Mahler

Sinfonia no.5

3 Risposte to “Filarmonica della Scala”

  1. marco vizzardelli settembre 30, 2015 a 10:03 pm #

    Harnoncourt in ospedale, annullato il concerto del 13 alla Scala. :piango3 :furia :thud :chiove :all :all :all :all :all :all :all :all :all

    …Non so, vedete voi…. :all :all :all :all :all

    marco vizzardelli

  2. marco vizzardelli settembre 30, 2015 a 10:04 pm #

    Harnoncourt in ospedale, annullato il concerto del 13 alla Scala.

    …Non so, vedete voi….

    marco vizzardelli

  3. marco vizzardelli settembre 30, 2015 a 10:06 pm #

    IL CALABRONE KILLER SBARCA NEL VECCHIO CONTINENTE E ARRIVA IN ITALIA

    La vespa mandarinia, questo il nome scientifico del calabrone gigante conosciuto anche con il più macabro calabrone killer, è il calabrone più grande del mondo ma è soprattutto e purtroppo il più spietato ed aggressivo ed è pericolosissimo per l’uomo perché dotato di un miscuglio di ben otto diversi veleni, tra i quali la mandaratossina che può essere mortale già da sola.

    È un imenottero tipico dell’Austria, dalle dimensioni veramente notevoli: è lungo circa 5 cm con un’apertura alare di ben 7,5 cm e, grazie o a causa delle importazioni dai paesi asiatici è ormai giunto in tutta Europa dove si sono verificati già sei casi di attacchi mortali all’uomo.

    Il calabrone gigante è dotato di un pungiglione fisso di ben 6 mm di lunghezza, è in grado di pungere attraverso i vestiti e per più volte, provocando dolori lancinanti (la sua puntura è stata paragonata ad un chiodo rovente conficcato nella carne), creando dei veri e propri crateri a causa degli enzimi che inietta e che sciolgono pelle e carne.

    Il veleno del calabrone killer provoca danni ai reni, al fegato e al cuore, il rischio di morte è elevatissimo anche per i soggetti non allergici, mentre i sopravvissuti potrebbero aver bisogno del trapianto di fegato e/o dialisi. In Europa ne è stata accertata la presenza in Francia, Spagna, Portogallo e Inghilterra, mentre in Italia non era stata ancora confermata nonostante diversi avvistamenti nelle regioni del nord. Nel nostro caso però, potrebbe trattarsi della più piccola vespa velutina, la cui presenza in Italia è accertata e riconosciuta da 2 anni.

    – Difendersi dal calabrone gigante

    Per evitare l’attacco dei calabroni giganti è fondamentale non avvicinarsi al loro nido, peraltro facilmente riconoscibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: