8 Mag
2012,  07 maggio
 
 
Milano, Teatro alla Scala
 
Andrea Battistoni Direttore
Alexander Romanovsky
 
 
Franceschini, Matteo Ja sam, Sonata per orchestra e coro di voci bianche
Prima esecuzione assoluta – Commissione della Filarmonica della Scala
Rachmaninoff, Serge Variazioni su un tema di Paganini
Rachmaninoff, Serge Sinfonia n. 2 in mi min. op. 27

4 Risposte to “”

  1. marco vizzardelli maggio 8, 2012 a 12:18 pm #

    Seconda puntata di Lancio-Story, preceduta da una intervista con Foletto su La Repubblica nella quale il giovine eroe si esibiva in un’altra delle sue folgoranti dichiarazioni: “Mozart era una sfida. Ho vinto!”.

    Al che, gli si sarebbe risposto: “Sì, una bambolina!!”

    marco vizzardelli

    P.S. Dopodiché, non ho assistito al concerto e attendo recensioni e impressioni. Se conosco i miei polli, sarei portato a pensare che qualche “penna ufficiale” di “buon cuore” dirà comunque che stavolta è andata meglio, se no come si fa a continuare con la vendita del prodotto, le interviste, le dichiarazioni-choc del wonder-pupo, ecc.?

  2. Gabriele Baccalini maggio 8, 2012 a 12:38 pm #

    Neanch’io sono andato al concerto, un po’ per il direttore e un po’ per il programma.
    Battistoni era stato chiaramente ingaggiato da tempo sia dalla Scala sia dalla Filarmonica.
    Penso che quest’ultima abbia avuto difficoltà a fare il pieno, per cui l’intervista di Angelo mi è sembrata un gesto di buon cuore nei confronti di Schiavi, che non penso viva giornate entusiasmanti. E’ uno che l’orecchio ce l’ha buono e non può non rendersi conto che l’orchestra.suona bene una volta su cinque e magari capisce anche il perché (qualità dei direttori a parte).
    Dubito che il fanciullo dal ciuffo nero abbia scritture poliennali alla Scala e alla Filarmonica. Se lo chiamano ancora prima che abbia fatto una bella gavetta in provincia e qualche sano corso di perfezionamento, vuol dire che sono anche masochisti. Errare humanum….

  3. marco vizzardelli maggio 8, 2012 a 12:51 pm #

    Sono d’accordo. Infatti l’intervista di Angelo Foletto è più che legittima. Se l’intervistato le spara grosse non è colpa dell’intervistante, che fa solo il suo mestiere.

    O.k. restiamo in attesa delle reazioni di chi è stato presente al concerto.

    marco vizzardelli

    • GloriaCortesi maggio 8, 2012 a 2:58 pm #

      …oltretutto dall’intervista traspare l’onestà intellettuale di Angelo Foletto, ponendo coraggiosamente domande che ognuno di noi avrebbe forse, un po’ morbosamente, voluto rivolgere a Battistoni e ben lontane dalle solite ‘domandine’ di rito. Quel che fa pensare, sono le risposte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: